Europa in Versi 2017

Poesia, Scienza e Tecnologia
“La creatività della scienza, quantunque abbia a che fare quotidianamente con la durezza e la concretezza della realtà, se non può fare perno esclusivamente sulla fantasia, se ne giova tuttavia anch’essa e sovente ha qualcosa di simile alla poesia”
(Andrea Zanzotto)

Il tema del Festival Internazionale di Poesia, che si svolgerà venerdì 7 e sabato 8  aprile a Como, sarà il rapporto tra poesia, scienza e tecnologia.  Esso è da sempre molto stretto, già dalle epoche più remote (basti pensare al pensiero atomistico democriteo, al poema scientifico di Lucrezio o a quello agronomico di Virgilio e naturalmente alla vaste conoscenze in ambito astronomico e cosmologico di Dante) fino ad arrivare alla  nascita stessa della scienza moderna, segnata da un grande scrittore come Galileo. Più recentemente, anche a voler sorvolare sull’attenzione onnivora di Leopardi, che lo ha portato a scrivere una “Storia della astronomia”, non si può dimenticare, solo per fare alcuni esempi,  come Goethe fosse appassionato di botanica, zoologia e varie branche della fisica, Lewis Carroll fosse un matematico, oltre che l’autore di Alice, Robert Musil avesse studiato matematica e fisica e, per restare in ambito italiano, Primo Levi fosse un chimico e come Leonardo Sinisgalli fosse soprannominato “il poeta ingegnere”. Ma sono soprattutto le nuove visioni della scienza che, almeno a partire dal Futurismo, hanno offerto anche alle poesia grandi suggestioni per vedere il mondo con occhi diversi.

Il Festival , tra gli altri, ha già ricevuto patrocinio dall’Ambasciata del Canada, della Norvegia e dell’Irlanda ed è gemellato con altri importanti Festival Internazionali,tra i quali il Festival Miahi Eminescu  (Romania) e il Festival Luna de Locos di Pereira (Colombia).

Anche quest’anno il Festival prevede, durante la mattina del 7  aprile,  un  incontro all’Università dell’Insubria, dove i poeti leggeranno le loro poesie alternandosi alle relazioni dei Professori Michela Prest e Stefano Serra Capizzano, rispettivamente Docente di Fisica e Direttore del Dipartimento di Scienza e Alta Tecnologia dell’Università dell’Insubria. Altri eventi si terranno nella mattina del 7 aprile presso la varie Scuole Superiori di Como, dove i poeti incontreranno gli studenti.  Questi ultimi hanno realizzato musiche, disegni e video ispirati alle poesie dei poeti partecipanti.

Novità di quest’anno è l’incontro che si terrà nel pomeriggio di venerdì 7 aprile  a Lomazzo (Co), presso il Parco Scientifico Tecnologico ComoNext, sorto per valorizzare e promuovere  start up ed imprese con un elevato potenziale di innovazione  tecnologica, idee e progetti centrati sullo sviluppo scientifico. I poeti internazionali porteranno fino a ComoNext i versi più importanti del loro Paese.

Al reading di sabato 8 aprile, che si terrà durante il pomeriggio e la sera nella prestigiosa e ampia sede di Villa Gallia, oltre ai poeti italiani Bruno Galluccio (che è anche fisico), Cinzia Demi e Giovanni Darconza, parteciperanno voci significative della poesia internazionale: Haydar Ergülen (Turchia), Victor Rodriguez Nunez (Cuba), Ruben Dario Lotero, Giovanny Gomez (Colombia), Francoise Roy (Canada), Helen Dwyer (Irlanda), Marta Markoska (Macedonia), Monica Aasprong (Norvegia), Ion Deaconescu (Romania). 

Durante il Festival sarà attiva la Bottega di poesia: gli aspiranti poeti potranno chiedere gratuitamente un parere sui propri versi a Mario Santagostini, noto scrittore e poeta di nazionale. Chiuderà l’evento la cerimonia di premiazione dei vincitori e finalisti del Premio Internazionale di Poesia e Narrativa Europa in Versi.

Anche quest’anno, dalla casa editrice nazionale I Quaderni del Bardo Edizioni di Stefano Donno, verrà pubblicata l’antologia delle poesie presentate a Europa in Versi. Ad arricchire l’evento saranno le opere realizzate dagli allievi dell’Accademia Aldo Galli, ispirate alle poesie dei poeti partecipanti, e le musiche eseguite dagli allievi del Conservatorio di Como. Gli studenti dell’Istituto Enaip di Como avranno invece il compito di accogliere i poeti e il pubblico durante le giornate del Festival.

Francois Roy, Canada
Haydar Ergülen, Turchia
Helen Dwyer, Irlanda
Marta Markoska, Macedonia
Gianni Darconza, Svizzera
Monica Aasprong, Norvegia
Ruben Dario Lotero, Colombia
Cinzia Demi, Italia
Ion Deaconescu, Romania
Bruno Galluccio, Italia
Victor Rodriguez Nunez, Cuba
Giovanny Gomez, Colombia
Mostra altro

Per problemi di spostamento non prevedibili e non dipendenti dalla nostra Associazione, i poeti Roy e Gomez non potranno, purtroppo, essere presenti a questa edizione del Festival. 

Lasciamo pubblicati,comunque, i contributi a loro riferiti e le interviste che ci hanno rilasciato, sperando di averli come ospiti in futuro.

©2019 Engineering by Alessandra Corbetta

 

Associazione culturale "La Casa della Poesia di Como" - Via Torno 8 - 22100 Como (CO) - CF 95102700135​

+39 371.1092926 - lacasadellapoesiadicomo@gmail.com

Privacy & Cookies Policy - Note Legali - Contributi e sovvenzioni