Premiazione Contest Invernale - Laboratorio Creativo

 

Stagione della sospensione l’inverno è scandito dalla speranza di rinnovamento. Inseguire il suo significato ci porta a lunghe veglie davanti al fuoco nel raccoglimento dell’intimità domestica. Un ovattato intervallo bianco, festivo e mortale nel contempo, che continua a sollecitare il nostro immaginario.

 

Con queste intenzioni presentiamo i vincitori del Contest Invernale indetto dal Laboratorio Creativo de La Casa della Poesia di Como.

 

I vincitori sono: 

  • Sezione Poesia: Teresa Rappa

  • Sezione Fotografia: Dario Pezzotti

 

Per la categoria Prosa e Disegno non abbiamo ritenuto nessuna opera meritevole.

 

 

Ringraziamo di cuore tutti i partecipanti, vi invitiamo a seguirci, presto nuovi contest! Nel frattempo vi diamo appuntamento al 19 Gennaio con un nuovo incontro di Laboratorio Creativo! 

 

Martina Toppi e Carlotta Sinigaglia

 

 

Sezione Poesia - Teresa Rappa

 

Brindisi d'inverno.

 

Dannamente sfacciato

sbatti in faccia a tutti

il vuoto, il silenzio prepotente

di neve che cade piano. Ricopri

tutto così lentamente e

inesorabile – senso d'acido in gola,

l'impotenza che gela la mia mente

il tuo freddo rieccheggia col mio

che ho fatto troppa fatica a nascondere

accucciato dietro una coperta di seta dal

sorriso facile.

Stringo le palpebre forte, la paura

si trasforma in veleno ed astio

con terrificante naturalezza.

 

Come osi

spogliarmi, indumento per indumento

davanti il brusio d'un quadro

perfetto, crudele maestro.

Oltre gli occhiali appannati dal calore

soffocante d'una festa

vedo le risate di un aneddoto che ne incontra un

altro, lo stesso, ripetuto tutti gli anni,

accolto con un'alzata di occhi al cielo

e un giro d'antipasti. Vedo gli abbracci

di persone che tornano, più forti

a nascondere l'assenza d'altri senza braccia.

Vedo guerriglie bonarie in cucina,

un pasto caldo e territorio difeso malamente

tra una generazione di ricette ed un'altra.

 

Prepotente bufera,

senza pietà mi scuoti lasciandomi senza

fiato, rubato con facilità e sorpresa sfiancante-

troppo occupata a mordere lacrime con

la paura del vuoto ed ingoiare

battute d'un copione da perfezionare, mi hai

preso e lasciato, avvolto e abbandonato

racchiusa in una sfera di vetro invisibile

lasciandomi il cuore in eco, bloccato

dove non posso, non riesco ad arrivare

oltre le luci intermittenti a sequenza imprevedibile.

 

In alto, piano, alzo il mio calice in un brindisi

d'inverno. La tempesta non è ancora finita

ma io sto strappando un'altra pagina al calendario.

E' vero: sono nell'oscurità più fitta ma non sto

arrancando, camminando a tentoni nel panico;

con un respiro sarò paziente e attenderò

rimanendo in piedi

l'alba tiepida.

 

Autrice: Teresa Rappa nasce ad Alcamo un giovedì d'inizio aprile del 1997, probabilmente di mattina; presto si trasferisce con il fratello e la madre e adesso vive a Luino, in provincia di Varese. Chiamata "prezzemolo" e "uragano in eruzione" dalle maestre delle elementari, dimostra fin da piccola una presenza esuberante ed estroversa. Ama stare in mezzo alla gente, la filosofia e il gelato.

Quando si ritrova a giostrarsi il mondo scontrandosi con la propria depressione, la strada si fa improvvisamente confusa e dolorosa. Nella poesia, Teresa trova un'amica e una sostenitrice – un luogo in cui sentirsi meno soli, in cui esorcizzare la propria ombra affrontandola. In effetti il suo viaggio è appena iniziato, ma ogni passo su questo sentiero le sembra casa ed è perfetto così.

 

 

Sezione Fotografia - Dario Pezzotti

 

Autore: Pezzotti Dario è nato a Lovere nel 1988. Laureato in “Ingegneria per l’ambiente e il territorio”, attualmente sta seguendo il corso di dottorato in “Analisi e gestione dei rischi naturali”. Si appassiona alla scrittura nel 2013 quando partecipa al “Valle Camonica, reportage nella valle dei segni” dove scrive un articolo sulle incisioni rupestri.

 

Le sue opere trattano perlopiù temi psicologici e fantasy, intimamente legati alla natura, alla vita di montagna, e spesso conditi con comicità e surrealismo.

Tra i racconti il preferito è forse “Piazza del miracolo”, che ha ottenuto il “Premio Provincia” nel 2016 presso il “festival generazione cultura” di Darfo. Talvolta scrive anche articoli, poesie, e sceneggiature, come quella per lo spettacolo teatrale che viene rappresentato ogni anno nel comune di Cimbergo, in occasione dell’evento “Palcoscenici verticali” promosso dalla Comunità Montana.

 

Adora la musica metal, gli sport di squadra, i fumetti e la cioccolata.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Please reload

©2019 Engineering by Alessandra Corbetta

 

Associazione culturale "La Casa della Poesia di Como" - Via Torno 8 - 22100 Como (CO) - CF 95102700135​

+39 371.1092926 - lacasadellapoesiadicomo@gmail.com

Privacy & Cookies Policy - Note Legali - Contributi e sovvenzioni