Versi di Umberto Fiori

06/20/2016

Pubblichiamo la poesia VOLO di Umberto Fiori, nostro ospite a EIV 2016.

 

VOLO

 

Certe sere d'estate, quando la tavola

è apparecchiata di fuori

e appena buio l'aria diventa elettrica,

sa di terra e di temporale,

capita di sentire sui capelli

e sulle orecchie

due, tre carezze leggere.

La tovaglia è già nera

di formiconi con le ali.

Stringe lo stomaco vederli

-ancora presi dalla smania

del loro volo- nuotare in un bicchiere,

spasimare sull'uva.

 

Così cadevo io

verso i trent'anni

dalle nuvole

in mezzo alla gente vera.

 

 

 

Please reload

©2019 Engineering by Alessandra Corbetta

 

Associazione culturale "La Casa della Poesia di Como" - Via Torno 8 - 22100 Como (CO) - CF 95102700135​

+39 371.1092926 - lacasadellapoesiadicomo@gmail.com

Privacy & Cookies Policy - Note Legali - Contributi e sovvenzioni